El gha el suv … e svariati altri problemi

Posted on : 14 ottobre 2011

0


Tempo di lettura previsto: 2,5 min

Musica consigliata: El Ga El Suv Dj Ice

I suv sono molto grossi. No, di più, sono esagerati. Non che sui suv tu possa trasportare la tua squadra del cuore, sono sempre i soliti 5 che viaggiano, è solo che sono stati pensati per caricare Hulk dopo la trasformazione.

Ne ho visti di abnormi, orrendi idrocefali dalle forme troppo panciute per infilarsi nei vicolini delle città. Alcuni con un abbozzo di scaletta per poterci salire, ruote che sembra debbano sostenere i peccati del mondo, tergicristalli capaci di ucciderti sul colpo. Mi sembrano goffi energumeni imbarazzanti e brigosi per tacere sulla spesa che comportano. Eppure gli esemplari maschili tendono ad esserne affascinati. E quando un uomo esce i quattrini dalle sue bisacce, ha sempre un valido motivo. A cosa potrà mai alludere un arnese che si distingue dagli altri solo per le sue evidenti, sfacciate dimensioni? Mi duole l’animo a dirlo ma ci risiamo. È con il suv che l’industria automobilistica attira il mercato dei micropeni o degli ossessionati dall’argomento.

Alla guida di un affare mostruosamente gigantesco chiunque può consolare il proprio ego con la panzana che il pubblico femminile sia altrettanto semplice. Eh sì perchè se l’uomo è ossessionato dalle dimensioni del suo aggeggio, le femmine sono preoccupate da quello che l’uomo può arrivare a fare quando le sue dimensioni non sono all’altezza degli standard. Ed è qui che salta all’occhio l’anomalia nel vedere in giro la corsa al grattacielo più alto, al ponte più lungo (chi è già che ha avuto l’idea del ponte sullo stretto di Messina?) alla macchina deforme ma grossa. E se Freud fosse vivo verrebbe di sicuro a sottoscrivere che a cotanta grandezza non può che corrispondere una pocanza delle carni.

Attenti maschioni col suv che le donne hanno l’occhio lungo, ed è una lunghezza che non ha bisogno di essere ostentata. Se non potete permettervi una spider, andate in Panda al primo appuntamento o tutti sparanno che c’avete poco da sbandierare lì sotto. Lasciate stare le donne. Rimpolpate il vostro ego con chi vi capisce, con i vostri simili con cui potrete sbizzarrirvi con le vostre frasi preferite: “è troppo grosso non ci passo”, “e adesso dove lo metto?” ,“il mio è più grosso del tuo ed è pure nero”, “ho le ruote troppo gonfie”.

Effetti indesiderati: non riponete false speranze in prodotti cosmetici o farmaceutici e nemmeno nella chirurgia estetica. Al momento non esiste una cura per chi soffre di pene piccolo.

Per ulteriori effetti collaterali contattate Moses a pige.moses @ gmail.com

Articoli correlati, più o meno:

Code a tratti in A-14 e lezioni di sopravvivenza in autostrada

Caro Bill Gates un WC senz’acqua è sempre un cesso. Semplicità, vogliamo semplicità

Lost in evolution: un pene peloso, un cervello minuscolo…

Annunci
Messo il tag: , ,
Posted in: meteorismo