Sezione elettorale 3 / Ref / Ufficio sinistri/ bis

Posted on : 17 giugno 2011

1


Tempo di lettura previsto: 2,5 min

Musica consigliata: Addio, mia bella, addio Carlo Bosi

Traspirazione selvaggia e full immersion in una polverosa burocrazia ottocentesca: tutto ciò è la maratona seggio. Lo fai un po’ per l’imperiale investitura senza diritto di replica che bussa a casa tua, un po’ perché ti viene in mente che tua nonna il diritto al voto nemmeno ce l’aveva e allora ti sacrifichi anche tu per la giusta causa. Insieme all’investitura arrivano un 200 pagine di buona lettura, in un italiano mazziniano da cui puoi desumere le informazioni necessarie.

Sabato, il giorno dell’allestimento. Ci sono le buste (almeno 10), scatole, timbri, verbali, schede da contare e ricontare, registri, matitoni rosso e blu con specifica funzione. Si avverte che c’è qualcosa di diverso dalla realtà. C’è un verbale per qualsiasi caso contemplabile. Mettiamo che un aviatore atterri in zona e abbia un impellente bisogno di votare, ecco pronto il registro per aviatori e naviganti. Supponiamo altresì che giunga un elettore con entrambe le mani amputate? Ecco pronto il relativo registro. Per la cronaca, se per disgrazia nessun aviatore, nessun marinaio o nessun monco si presenti, sia mai che i registri vadano lasciati in bianco. Timbro e firma su ogni pagina. Evvai.

Ogni comunicazione con gli uffici pubblici avviene tramite fonogramma. EHHHHH? Sul plico dei suddetti è rappresentato uno strumento ignoto al confine tra il telefono e il telegrafo, ma di fatto tutto si svolge tramite semplicissime telefonate. Domenica, chiamata delle 12 per la prima affluenza alle urne. “Pronto qui è il comune, posso sapere i votanti per ciascun referendum?” “Certamente, n°1, 54; n°2, 54; n°3, 55; n°4, 55” pausa “Lei mi sta dicendo che 54 persone non hanno votato ai primi due referendum?” …….AHHHHHH! “Sì e che Barbablù non esiste più”. Morta stecchita.

Quando poi ce la mettono tutta anche gli elettori, la situazione si fa tragica. “Senta hanno detto al tg1 che posso prendere anche solo alcune di queste schede?” “Vero” “Ecco allora dammene due!”, “certamente, quali vuole?” (affumicato, con l’osso, in offerta il San Daniele a 11.90 al Kg).
E via che tutto va registrato e annotato. Ma è sul finale che tutte le magagne vengono al pettine. Comincia la litania dell’imbustamento. Modello 19 (Ref) inserito nella busta 4 (Ref)/A che a sua volta va inserita nella busta 4 (Ref.)/B annettendo estratto del verbale tutto quanto inserito nella Busta 5 (Ref)/ A/ B /C/ Ufficio sinistri/bis. Tutto sigillato e timbrato e firmato col sangue. E in ‘sto marasma, l’aiuto dei messi comunali “Ma sì scoccia tutto insieme!!

Prosciugata d’ogni linfa vitale, ma orgogliosa del servizio offerto al mio Paese, ritorno alla normale routine presentando al lavoro regolare modulo per rimborso spese seggio “Quello non serve perché lei ha un contratto a progetto e il rimborso vale solo per i dipendenti. Mi dispiace”.

Effetti indesiderati: é stata riscontrata nella totalità dei casi una sindrome da corpi mobili. Il disturbo visivo è caratterizzato dalla sensazione di vedere attraverso un liquido trasparente nel quale fluttuano degli oggetti scuri di varia natura. Possono presentarsi sotto forma di punti, di anelli, di macchie, di filamenti, di “mosche volanti”, di “ragnatele” o con forme differenti.

Per ulteriori effetti collaterali contattate Moses a pige.moses @ gmail.com

Articoli correlati, più o meno:

La civiltà appesa a un filo

Questioni di frontiere, ovvero ognun per sé nessun per tutti

Caccia al comunicato stampa italiano: mettiti alla prova!

Posted in: meteorismo