Caccia al comunicato stampa italiano: mettiti alla prova!

Posted on : 30 marzo 2011

0


Oggi facciamo un giuoco.
Sarai abbastanza scaltro, intelligente e preparato per scovare quali tra questi sono dei comunicati stampa ufficiali del governo italiano?
Mettiti alla prova!

1) In risposta alla situazione dell’influenza a XXX, l’autorità sanitaria, in stretta collaborazione con il centro per la tutela della salute, ha attivato il sistema di monitoraggio avanzato per i pazienti affetti da influenza grave che soggiornano presso l’unità di terapia intensiva degli ospedali pubblici. Il portavoce oggi (29 marzo) ha detto che non ci sono nuovi casi confermati di influenza suina sull’uomo.
Alle 2:00 di oggi, un totale di due pazienti affetti da influenza si trovavano nelle unità di terapia intensiva degli ospedali pubblici.

2) Il resoconto fornito da alcune agenzie di stampa in merito alla cena di ieri sera del Presidente XXX con il gruppo dei Responsabili è ricco di fantasie e imprecisioni. In particolare, il Presidente non ha cantato alcuna canzone.

3) L’indice effettivo del tasso di cambio per (moneta del Paese) Martedì, 29 Marzo 2011 è 82,7 (lo stesso indice di ieri).

4) “Il Vice Ministro XXX ha la memoria un po’ corta e gliel’ho rinfrescata poco fa al telefono. La scommessa sul numero dei deputati di XXX l’ha fatta con altri, non con me. Io ho semplicemente ascoltato e non ho scommesso”.

5) L’Ufficio dell’anagrafe desidera informare il pubblico che le richieste di carte d’identità nazionali riprenderanno a partire da Lunedi 28 marzo 2011.
Si informa che tutti i cittadini che abbiano compiuto 14 anni possono richiedere la carta d’identità.
Per evitare ogni ritardo, si fa presente che sarà necessario portare uno di questi documenti giustificativi – passaporto, patente di guida o il certificato di nascita.
Per ulteriori informazioni, contattare: 26884 28820
Grazie

6) La notizia battuta da una agenzia di stampa secondo cui il ministro XXX e l’on. XXX avrebbero parlato di “puttanelle”, è assolutamente falsa.

Il gioco è finito. Forse adesso ti farà piacere sapere che i restanti comunicati stampa venivano dal governo di Hong Kong e di Tonga. Hai capito? Tonga.

Soluzione:

1) fonte
2) fonte
3) fonte
4) fonte
5) fonte
6) fonte

Effetti indesiderati: Lo stress da lavoro colpisce il 41% dei lavoratori italiani, una percentuale molto superiore alla media europea 22%. Chi vive sotto pressione per molte ore al giorno rischia più degli altri di diventare schiavo di alcol, sigarette, droghe nonchè insonnia e disturbi alimentari.

Per ulteriori effetti collaterali contattate Moses a pige.moses @ gmail.com

Articoli correlati, più o meno:

Silvio posso venire anch’io?

E l’Italia trova la falla anche nella democrazia

Rumori moderni

Annunci
Posted in: afasia